QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale

Cantine Lazio

Con una superficie vitata di quasi 28.000 ettari il Lazio non poteva che essere una delle regioni più produttive che dà origine a oltre 2 milioni di ettolitri di vino. E in effetti c’è solo l’imbarazzo della scelta. Se l’area più famosa è quella dei Castelli Romani, la zona dell’Agro Pontino è in rapida ascesa grazie alle favorevoli condizioni ambientali. L’estensione del territorio consente la coltivazione su terreni differenti tra vulcanici, zone collinari e pianure bonificate e di conseguenza il ventaglio della scelta è molto ampio. Oltre ai 27 vini a Denominazione di Origine Controllata, il Lazio mette in vetrina 3 vini a Denominazione di Origine Controllata e Garantita (Cesanese del Piglio, Cannellino di Frascati o Cannellino e Frascati Superiore) e 6 a Indicazione Geografica Tipica: Anagni, Civitella d’Agliano, Colli Cimini, Costa Etrusco Romana, Frusinate o del Frusinate, Lazio.